Bari – La Spezia 4 – 3

“Grande, grande, grande Bbar_spari. Di questo passo vedremo la serie A. Dalla terapia intensiva”. Questo post di un fan biancorosso sulla pagina Fc Bari 1908 di Facebook fotografa in poche parole l’incredibile esordio di questa stagione. Chi segue i galletti da decenni, è abituato a soffrire e a gioire in ogni partita forse più di qualunque altro tifoso. E allora si va con la memoria ad epiche rimonte del passato. Basta una, non molto lontana. A Trapani due anni fa: da lì prese il via la fantastica cavalcata verso i playoff. E la speranza è che la partita con lo Spezia ci abbia regalato la misura di una squadra pronta a tutto pur di raggiungere qualsiasi obiettivo.
Di fronte c’era un avversario accreditato da più parti come un serio candidato alla corsa verso la promozione in A. E lo hanno dimostrato i primi minuti con attacchi a ripetizione sulla fascia sinistra d’attacco. Così come la loro rimonta. A quel punto chi di noi non ha rivisto sul 3-2 i fantasmi della passata stagione sia con Mangia sia con Nicola in panchina? Poteva bastare l’assenza di Contini a ridimensionarli? E invece è accaduto ciò che neanche il più fervido sceneggiatore di Hollywood avrebbe immaginato. Un’altra rimonta, della squadra che aveva un uomo in meno, ma con un’arma micidiale quando c’è. Il pubblico barese. Finalmente ha potuto trascinare al successo un gruppo che nei primi 90’ in casa ha dimostrato di avere qualità e attributi da mettere in campo. Sui singoli troppo facile esaltare De Luca e Maniero, i bomber di giornata.

Ma la prestazione di Del Grosso merita un plauso particolare: dalla sua parte non si passava e dal suo piede, esperto e sicuro, sono arrivati cross e palloni decisivi.
Mister Nicola ha schierato una formazione iper-offensiva. Siamo sopravvissuti e ci siamo divertiti anche perché lui ha azzeccato i cambi. Adesso bisogna riprendere il mantra che l’anno scorso sapeva di consolatorio. Quest’anno per scaramanzia e per il fatto che è la verità. Abbiamo
incamerato 3 punti pesanti soprattutto perché porteranno ad una quota di abbonati in grado di assicurare uno stadio sempre capace di incutere timore agli ospiti di turno. Ma piedi per terra e ripetiamo insieme: “Il campionato è lungo”.

 

V.C.

Bari – La Spezia 4 – 3
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *